Gaffuri(PD): “Il raduno di estrema destra si terrà nel comasco. La Giunta chieda al Prefetto di convocare un tavolo tecnico dell’Ordine pubblico per impedire la manifestazione”

6 Set, 2013
Categorie: Politica

Interrogazione del Pd in Regione

“Apprendiamo oggi da fonti giornalistiche che il raduno di estrema destra si terrà, non più alle porte di Milano, ma per questioni di ordine pubblico,  in un luogo non ancora precisato nel comasco. Le autorità competenti intervengano tempestivamente e fermino questa manifestazione xenofoba e razzista che va contro i principi espressi dalla Costituzione”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri il quale esprime totale contrarietà all’evento antisemita, annunciato nei giorni scorsi da Forza Nuova, che si terrà dal 12 al 14 settembre prossimo. “Bisogna intervenire subito per evitare che questi atti di inciviltà e intolleranza alimentino rigurgiti nazi fascisti nella nostra regione” – continua Gaffuri – “Già ieri il capogruppo Alessandro Alfieri ha inviato, a nome di tutti i consiglieri del Pd, una lettera al presidente di Anpi Lombardia Tullio Montagna per esprimere solidarietà e condivisione alle preoccupazioni espresse e all’accorato appello rivolto alle istituzioni e agli enti compenti. La Lombardia negli ultimi anni è divenuta, purtroppo, teatro di frequenti raduni e meeting di stampo fascista ultimo in ordine di tempo quello di Rogoredo, due mesi fa. Riteniamo doveroso che le Istituzioni mettano in campo tutti gli strumenti utili ad impedire la manifestazione. Da parte nostra abbiamo già depositato un’interrogazione, che verrà discussa martedì prossimo in Consiglio regionale, per sollecitare Maroni a chiedere al Prefetto la convocazione urgente di un Tavolo tecnico dell’Ordine pubblico e Sicurezza che blocchi la tre giorni. Sarà questa occasione per sollecitare gli altri gruppi consiliari a prendere posizione sulla questione”.

Milano, 6 settembre 2013

pd logo(18)



Partners | Powered by eLake - P.IVA 03201880139